Magico Appartamenti Scafa

Isole Eolie

Nominate patrimonio dell’umanità dall’UNESCO sono un arcipelago di origine vulcanica proprio di fronte la nostra struttura e facilmente raggiungibili con minicrociere giornaliere.

Un viaggio nell’arcipelago eoliano non è semplicemente un viaggio ricreativo per godere della bellezza offerta dal mare. Grazie alle testimonianze delle epoche passate, è facile farsi trasportare in un percorso in cui si sono accumulate le bellezze di un tempo passato e che rappresenta un pezzo significativo della storia del Mediterraneo.

Posti incantevoli ideali per trascorrere una vacanza capace di soddisfare tutti i sensi, dalla vista all’olfatto e sicuramente anche il vostro palato verrà deliziato da i piatti della cucina mediterranea e della tavola eoliana; cibi di mare e di terra gustosi e leggeri, perché la cultura, alle Eolie, inizia e passa anche dai sapori.

Impossibile non soffermarsi a vedere i tramonti dai colori sempre diversi e senza eguali, ma soprattutto ogni momento della vacanza sarà caratterizzato da un’atmosfera magica e mitologica.

LIPARI
L’isola più grande di tutto l’arcipelago eoliano con un’alta percentuale di servizi e strutture. È l’isola che, dal punto di vista turistico, rappresenta il giusto compromesso tra comodità, svago e bellezze naturali. Lipari, non è solo una meta apprezzabile per il fascino paesaggistico ma è da considerarsi una perla artistico-culturale in quanto tutta la storia delle isole Eolie ha il suo epicentro proprio su quest’isola. Il museo archeologico offre reperti che sono la testimonianza di più di 5000 anni di civiltà di tutto l’arcipelago e dell’isola stessa. Si trova nell’antico palazzo dei vescovi, adiacente alla maestosa Cattedrale.

ALICUDI
Solitaria,  incontaminata e senza tempo, è una delle sette isole dell’arcipelago eoliano che permette all’uomo di restituirsi all’originario rapporto con la natura e con l’essenziale. Nell’isola, infatti, non esistono auto o strade ben asfaltate, esiste solo l’antica bellezza delle lunghe passeggiate da fare su sentieri rustici, su stradine collegate da una lunga scalinata o sugli asinelli, che facilitano i percorsi più ostici e rappresentano l’unico mezzo di trasporto. Si possono ammirare i terrazzamenti delle zone coltivate, le colorate barche dei pescatori che non fanno mai mancare il gusto unico del pesce fresco. Percorrere i sentieri di Alicudi non è certo facile, ma i paesaggi ed il panorama che sa regalare ripaga di tutte le fatiche.

FILICUDI
Un viaggio all’insegna della bellezza naturale e storica. Passeggiando per le vie dell’isola ci si immerge in una storia antichissima, ed è possibile notare le tracce di tutti i popoli che da lì sono passati rendendo il territorio di una bellezza senza eguali. È il luogo adatto per gli amatori della cultura e della bellezza naturale. La flora e la fauna incontaminate e le meravigliose spiagge di Capo Graziano sono la cornice ideale per una vacanza che esalterà tutti i sensi.

PANAREA
Una delle più rinomate mete del turismo internazionale. Questo gioiello naturale ha incantato artisti, scrittori, stilisti e musicisti. Panarea è un mix perfetto di storia, arte, cultura e mondanità, elementi tutti che si fondono insieme per creare un’atmosfera unica nel suo genere. Quest’incantevole isola regala incanto, raffinatezza naturale e culturale. Le coste dell’isola di Panarea sono stupende tanto quanto il mare che le accarezza. La notte regala uno scenario unico nel suo genere, i locali si illuminano e la musica scorre, le strade si riempiono di vita ed il divertimento si accende. Il centro della vita mondana è San Pietro, salotto glamour delle Eolie, dove i vacanzieri si accalcano tra i locali cool per gustare un aperitivo prima di immergersi nel coinvolgente sound delle discoteche isolane.

SALINA
Un mare incontaminato, silenzi surreali, affascinanti tramonti che nel mare sembrano spegnersi, colori, profumi e sapori conferiscono a quest’isola la dimensione giusta per trascorrere una rilassante vacanza. Dalla costa siciliana, Salina si identifica facilmente per il profilo dei due monti che la costituiscono. La sua particolare identità fa di questo luogo un’isola di terra prima che di mare. La vocazione contadina dei salinoti è riscontrabile nel territorio è sapientemente plasmato e coltivato a vigneti di malvasia, arbusti di capperi, agrumeti e giardini in fiore, espressione profonda di un popolo che ha mantenuto la propria identità e i propri costumi. I piccoli villaggi di pescatori vi sveleranno l’imprescindibile connubio tra gli abitanti, la terra e il mare.

STROMBOLI
Altre scogliere spezzate da piccole spiagge di sabbia nerissima alternate da insenature e grotte, le bianche case mediterranee, il verde delle palme, gli ulivi, gli agrumi che si poggiano sopra un aspro e fascinoso cono vulcanico appartato in un mare blu intensissimo. Uno straordinario vulcano a picco sul mare, ribolle dando uno spettacolo suggestivo ed unico che raggiunge l’apice durante la notte con esplosioni e lanci di lapilli in un cielo fittamente stellato che fa da sfondo. A un miglio da Stromboli un piccolo isolotto vulcanico, si staglia come una fortezza e rappresenta il punto più settentrionale di tutta la regione siciliana. Aspro ed inabitato, lo Strombolicchio si erge fino a 50m di altezza. Come non citare Ginostra, un piccolo paesino della sponda sud-orientale dell’isola raggiungibile solo via mare che conta solo 30-40 residenti nel periodo invernale. Il porto, chiamato il “pertuso” (il buco) per le sue dimensioni, incastrato tra gli scogli, apre la strada per una ripida scalinata che conduce al piccolissimo agglomerato urbano avvolto da un’atmosfera unica di relax e di pace.

VULCANO
Vulcano, tra tutte, è l’isola che rimanda a quell’ideale rapporto dell’uomo col primordiale, il bisogno di sentirsi perfettamente parte di una natura che ha in sé tutto ciò che serve per il benessere psicofisico dell’uomo. L’azione dell’uomo, svolta nell’isola, sposa perfettamente quell’accordo e quell’equilibrio perfetti, tanto auspicati agli amanti di paradisi come questo, che tecnica e natura possono concretizzare: intervenire sull’ambiente, parzialmente, senza danneggiarne la naturalità al solo fine di far emergere, quanto più possibile, le risorse già presenti. Non a caso, è possibile godere dei benefici delle acque termali e delle acque sulfuree. Il Vulcano domina l’isola, la sorveglia come un vecchio guardiano, erede del fascino mitologico conferitogli da greci e romani che, per la presenza dello stesso, chiamarono l’isola “terra calda” (Terasia). La cima può essere raggiunta a piedi dagli amanti del trekking e della natura, la fatica è il solo prezzo da pagare, e che potrà mai essere un po’ di fatica per il panorama offerto?! Un quadro perfetto di cielo e mare, i cui colori si mescolano con le altre sei isole; si ammira anche il possente vulcano della Stromboli che sembra lanciare segnali di fumo ai visitatori che lo guardano dalla cima opposta. Il calore naturale, per la presenza delle acque sulfuree e per il dio Apollo che bacia e padroneggia l’amato sud, rende Vulcano famosa per le terme e per le spiagge di sabbie nere.